SCHEDE

Gestione dei trapianti cutanei

Holoil® coadiuva la guarigione, riducendo al massimo il rischio di infezione, rendendo la cicatrice esteticamente poco visibile.

FORMATI CONSIGLIATI

Come applicare il prodotto

Dopo attenta valutazione, con relative terapie del caso attuate dagli specialisti, è preferibile far eseguire la medicazione da personale qualificato, il quale può costantemente tenere monitorato l’andamento della lesione.

  • Utilizzare Holoil® Gel abbinato a Holoil® Garze su tutta la zona da trattare.
  • Coprire con garze sterili.
  • Eseguire medicazione a piatto o bendaggio a seconda della necessità.

La quantità di prodotto da utilizzare è da quantificare volta per volta, tenendo in considerazione l’ampiezza della lesione. In qualunque caso vanno utilizzate quantità minime di prodotto cercando di posizionarlo su tutta la lesione in uguale misura. Non si crea nessun problema anche se Holoil® esce dal bordo della ferita.

Gli intervalli, fra una medicazione e l’altra, sono da valutare volta per volta in base all’andamento della ferita.

Continuare l’applicazione del prodotto finché la cute non ha ritrovato la sua normale elasticità. Nella maggior parte dei casi l'utilizzo di Holoil® evita la formazione di cheloide.

APPROFONDIMENTI

Il trapianto cutaneo consiste nell’applicazione di un frammento di cute, naturale o prodotto in laboratorio, in una regione in cui la pelle è andata distrutta. Il trapianto viene utilizzato per la maggiore nelle ustioni, ma ultimamente viene utilizzato anche in tutti quei casi in cui si ha un ritardo di guarigione delle lesioni o in lesioni molto vaste per accelerare i tempi di guarigione. Questi interventi devono essere eseguiti in strutture specializzate con personale idoneo ai trattamenti.

 

HOLOIL® è un dispositivo medico di classe IIb CE 0476

Attenzione: consultare le avvertenze e le istruzioni per l’uso.